No alla fossa comune alla frontiera sud dell’Unione Europea

Il 3 luglio varie organizzazioni europee hanno diffuso una dichiarazione di denuncia sulla situazione catastrofica nel Mediterraneo, che assomiglia sempre di più a una fossa comune alla frontiera sud dellUnione Europea  e sullassoluta meschinità mostrata dai leaders politici nel modo di affrontare tale situazione, visti gli accordi patetici realizzati nel loro ultimo vertice.  Oltre a una lista di 12 misure urgenti da prendere, il testo afferma che lEuropa non può tradire il carattere umanista dei suoi principi fondativi per cedere all’estrema destra razzista e fascista con una politica che torna a criminalizzare lo straniero, il migrante, il diverso e chi è solidale con loro.” (more…)