La società civile reclama una ferma condanna delle violazioni dei Diritti Umani in America Latina.

I recenti sconvolgimenti in America Latina (Cile, Bolivia ed Ecuador) sono accompagnati da gravi violazioni dei Diritti Umani: torture, persecuzioni, repressione e morte per mano delle forze armate.
Le Istituzioni Italiane ed Europee non possono rimanere indifferenti di fronte a questa escalation della violenza dei governi e delle forze armate.

Attività del tavolo di lavoro:

Prima Parte espositiva con diversi relatori (una decina circa) divisi in due sessioni: nella prima si darà la parola a rappresentanti o attivisti provenienti dai diversi paesi, nella seconda si darà voce a giuristi e/o attivisti che possano evidenziare esperienze positive di denunce di violazioni  e protocolli e modalità operative per la tutela degli attivisti.

La Seconda Parte prevede un incontro di lavoro più ristretto in cui definire modalità di coordinamento a livello europeo per la denuncia e la segnalazione (alla stampa, alle organizzazioni e alle istituzioni) delle violazioni dei diritti umani e in cui redigere un protocollo per la tutela degli attivisti in pericolo. 

Questa seconda parte operativa, con la partecipazione di coordinamenti umanisti e di altre organizzazioni, punta a redigere un vademecum o manuale.

Contatto: Federico Palumbo 

Maggiori informazioni: